Un’opera oltre i confini temporali: nel video-manifesto “The Shape of Life” la rivoluzione culturale di Serafino Consoli

Il film, che presto concorrerà nei festival cinematografici e di settore, ha debuttato online sui canali del brand di alta gioielleria, noto per lo spirito innovativo e i suoi brevetti d’invenzione

 

Un progetto che supera il tradizionale concetto di campagna per abbracciare l’arte nella sua espressione più profonda: un’esperienza sensoriale costruita attorno al concetto di metafora, innescando suggestioni visive per guidare lo spettatore in un viaggio emozionale alla scoperta del potere del cambiamento

Grumello del Monte (BG), 5 marzo 2024 – Un’opera che travalica i confini temporali ponendo al centro temi e valori intramontabili come la natura, la trasformazione e le relazioni umane. Con un approccio fuori dal comune e ispirato all’arte, il brand di gioielli Serafino Consoli innesca l’ennesima rivoluzione nel mercato dei preziosi e svela “The Shape of Life”, il suo manifesto che interpreta ed esalta il patrimonio valoriale e l’heritage del marchio. Un approccio pressoché inedito in Italia e, soprattutto, una scelta di campo ambiziosa per una manifattura dell’alta gioielleria che ha sempre messo in campo una vision disruptive.

Il film ha debuttato online in questi giorni sui canali ufficiali del brand noto a livello internazionale per aver creato un brevetto d’invenzione unico al mondo, che consente a un anello di trasformarsi in bracciale.

“The Shape of Life” è molto di più di una semplice campagna pubblicitaria, è un manifesto che offre un’esperienza sensoriale costruita attorno al concetto di metafora. Un video che, frame dopo frame, innesca suggestioni visive per guidare lo spettatore in un viaggio emozionale alla scoperta del potere del cambiamento. Una capacità trasformativa che si riflette nella scelta delle location: il Monte Rosa per gli esterni, luogo incontaminato dove la forza imponente della natura e delle montagne trionfa sull’uomo, abbinata al Circolo Filologico di Milano, sinonimo e punto di riferimento culturale del capoluogo lombardo.

La scelta della protagonista non è affatto casuale, bensì frutto di ricerca e cura del dettaglio: è la ballerina e coreografa tedesca Anne Jung, che mescola grazia, eleganza e forza, gli elementi cardine della danza uniti a un passato da ginnasta che l’ha portata a gareggiare alle Olimpiadi di Atlanta del 1996. Lontana dagli stereotipi della bellezza contemporanea, Anne è una donna con un’esperienza completa, multiforme e, soprattutto, capace di interpretare perfettamente nella danza il movimento, la trasformazione e l’innovazione insita nei prodotti di Serafino Consoli.

“The Shape of Life” è lo specchio del percorso evolutivo intrapreso da Serafino Consoli: il concetto del potere del cambiamento, infatti, prende vita ed è palpabile nelle creazioni delle collezioni Brevetto e Serafino. Capolavori orafi Made in Italy, veri e propri brevetti d’invenzione capaci di evolversi, unendo tradizione e innovazione: un unicum nel segmento dell’alta gioielleria. Ed è proprio grazie a queste innovazioni che Serafino Consoli dà forma e concretezza alla propria intuizione artistica, trasformando diamanti e pietre preziose in gioielli dal design semplice ma sofisticato, dotati di una tecnologia geniale che li rende estremamente flessibili e in grado di adattarsi a ogni misura, occasione e necessità. È il caso della Collezione Serafino, con anelli che diventano bracciali, regalando due modalità di indossare il medesimo gioiello. Un’opera d’ingegno, mix di creatività, tecnologia e artigianalità orafa, al centro di un’ulteriore operazione di Serafino Consoli realizzata interamente in 3D.

«Con “The Shape of Life” – dichiara Ivan Consoli, CEO di Serafino Consoli – abbiamo voluto creare un prodotto di comunicazione nuovo e innovativo. Per la sua produzione abbiamo individuato professionisti giovani che hanno portato la loro creatività e freschezza di idee per superare il concetto del classico spot. Insieme abbiamo pensato a questo progetto, poi girato e montato in un vero e proprio film-manifesto che, in pochi minuti e senza fronzoli inutili, parli, interpreti e trasmetta i concetti di natura, relazioni umane, cambiamenti. Perché la forma della vita è mutevole come i nostri anelli, che durano per sempre adattandosi al tempo che scorre. Per noi “The Shape of Life” non è una semplice e classica iniziativa di marketing, è un progetto che mira ad accompagnarci e a rappresentarci come azienda e persone, perché indaga e mette a confronto la sensibilità e la bellezza che è in ognuno di noi».

Il video-manifesto sarà presentato a concorsi e festival cinematografici e di settore, a conferma dell’elevato livello artistico-creativo del film prodotto dalla casa di produzione e agenzia creativa Jumpp. “The Shape of Life” è scritto e diretto da Nicola Martini, sotto la direzione creativa esecutiva di Giovanni Verdicchio. La direzione fotografica porta la firma di Luca Costantini, le musiche sono a cura di Daniele De Virgilio.